Let’s go to the Embassy !

Ciao ,

Per poter andare in America come ragazza alla pari , si ha bisogno di un visto J1 .
Per richiedere questo tipo di visto , bisogna aspettare che l’agenzia ( Nel mio caso AuPair In America ) ti mandi un pacco tramite corriere DHL , il quale, contiene i fogli necessari per la richiesta di questo determinato visto .

L’agenzia invierà il pacco subito dopo il match ed arriverà a casa vostra entro 10 giorni ! Io l’ho ricevuto dopo neanche una settimana 😀
Comunque , una volta ricevuto , bisogna leggere attentamente tutti i fogli che ci sono stati inviati e controllare che i dati personali siano giusti . Dentro ci saranno dei documenti molto importanti , che poi andranno portati all’ambasciata .

Una volta controllato tutto , dobbiamo collegarci al sito dell’Ambasciata Americana e compilare il modulo DS-160 . Ci vuole una vita , sono millemila domande . Io ci ho messo un sacco e ogni cosa che scrivevo la ricontrollavo 400 volte per paura di sbagliare . Una volta compilato bisogna registrarsi su questo sito , selezionare in quale ambasciata ci vogliamo presentare per l’appuntamento e il metodo di ritiro del visto . Dopo aver fatto tutto ciò , ci arriverà una mail con la quale ci informeranno sul metodo di pagamento della tassa . 152 €
Va pagato tramite bonifico bancario online ed una volta che il pagamento verrà ricevuto , si deve scegliere la data dell’appuntamento . Io avevo l’appuntamento alle 8.30 .. ho dovuto prendere il treno delle 5.45 🙁

Il giorno X arrivata all’ambasciata , pensavo di poter entrare , accomodarmi e poi aspettare il mio turno .. NIENTE DI PIù SBAGLIATO !!

Eravamo in 25 ad avere appuntamento alle 8.30 , ci hanno diviso in gruppi da 10 e naturalmente io sono capitata nell’ultimo gruppo -.- . Mi hanno fatto entrare alle 10.45  !! Quando sono entrata mi hanno fatto svuotare la borsa e mi hanno fatto passare sotto il metal detector , poi mi hanno mandato in un altra stanza e li ho dovuto aspettare che mi chiamasse il console .
La prima volta mi hanno chiamato ed ho dovuto consegnare tutti i documenti ( Sevis , Placement letter , Ds-160 , Passaporto , Fototessera , Foglio di prenotazione appuntamento e Modulo Ds- 2019 ) , la seconda volta invece mi hanno preso le impronte digitali , mentre la terza e ultima chiamata è stata per parlare con il console americano , il quale , dopo avermi fatto due domande in croce , mi ha annunciato che mi avevano accettato la richiesta per il visto e che quindi dovevo solo aspettare che fosse pronto per il ritiro . Sono tornata a casa e dopo un giorno il visto era già pronto per venire a casa con me 😉

 

MATCH

Sera,

Dopo taaante , tantissime vi chiacchierate con le varie famiglie , finalmente ho trovato la mia perfetta Host Family  !
In tutto ho parlato con 4 famiglie .

Mi sono sentita un paio di volte con la 1° Host Family , ma non abbiamo mai legato , loro non chiamavano mai quando mi dicevano che l’avrebbero fatto , non si facevano sentire e quelle poche volte che ci siamo visti su Skype non è mai scattata quella sensazione da ” Sono in pace con me stessa” .

Con la 3° e 4° Host family mi ci sono sentita solo una volta , ma niente di che ..

Con la 2° Host Family invece è stato amore a prima vista ( almeno per me ), all’inizio ho parlato solo con la Host Mum , è stata simpaticissima e ha risposto all’enorme quantità di domande che avevo da farle . Nelle altre varie videochiamate invece ho conosciuto il resto della famiglia e li ho avuto la sensazione ” Sono in pace con me stessa” .  Durante una videochiamata la Host Mum esordisce con ” Devo darti una bella notizia , o almeno spero .. Abbiamo scelto te come nostra futura Au Pair ! Sei contenta ?  Ti va di venire da noi ?” Non mi sono messa a fare i salti di gioia, ma poco ci mancava 😀 .

Sono bellissimi e non vedo l’ora di raggiungerli …

…E QUESTO AVVERà IL 21 MARZO!

In pratica tra 40 giorni !

Non vedo veramente l’ora , da una parte sono dispiaciuta per parenti e amici che rimarranno qua , ma sono pronta per intraprendere questa mia nuova avventura!

In questi giorni dovrebbe arrivarmi un pacco con tutti i documenti per ottenere il visto , sono un po’ sgomenta, perchè mi hanno detto che ci vuole un sacco di tempo per compilare tutti i moduli e che sono pure complicati. Povera me .
Spero che arrivi presto questo pacco , perchè ho l’ansia di non fare in tempo a compilare tutto . 4o giorni alla fine non sono tanti !

Host Families

Eccomi di nuovo,

3/4 giorni dopo che la mia application ha iniziato a circolare tra le varie Host Family , mi è arrivata una mail ( alle 3 di notte ) da parte dell’agenzia ,la quale mi informava che una famiglia era interessata al mio profilo!!!! Il pomeriggio dello stesso giorno mi è arrivata un ‘ altra email con lo stesso contenuto , ma si riferiva ad una famiglia diversa .

Famiglia N° 1

Abitano in New Jersey , sono Americani entrambi , ma lei ha origini italiane , mentre lui invece tedesche . Hanno un bambino piccolino di 7 mesi ed un gatto .

Per ora ci siamo sentiti solo per email , abbiamo provato a fare Skype ma non è andata a buon fine purtroppo.. A loro andava male il segnale perciò non riuscivano ne a vedermi ne a sentirmi . Oggi ci riproviamo !

Famiglia N° 2

Abitano a New York City , lui è americano lei italiana . Hanno una bambina di 4 anni e un bimbo di 8 mesi .

Dopo essersi interessati al mio profilo mi hanno subito mandato una mail chiedendomi se fosse possibile fare Skype il giorno dopo e così è stato ! Per ora ho parlato solo con la mamma , è stata simpaticissima e mi ha messo subito a mio agio! Abbiamo già programmato di fare un ulteriore videochiamata domani in modo da poter farmi conoscere il resto della famiglia .  Non vedo l’ora e spero che vada tutto bene 😀

Non ho ancora le idee chiare , perchè non avendo avuto modo di potermi confrontare con la prima famiglia non posso fare una scelta e dire ” Sì , preferisco voi all’altra famiglia !” . Spero comunque poter fare chiarezza al più presto e di fare la scelta giusta .

SSSSSuper News

Buonasera,

Ho una super news !!

Qualche giorno dopo aver fatto l’interview , mi è arrivata questa mail :

Dear Ale, 

You have been accepted onto the Au Pair in America programm. “

In pratica ora la mia application sta circolando tra le famiglie ed ogni momento è buono per essere contattata , ma sfigatella come sono non mi ha ancora contattato nessuno 🙁

Speriamo mi contattino presto , ormai vivo con l’ansia, spessissimo vado sul sito per vedere se qualche famiglia è interessata al mio profilo , non vedo l’ora di trovarcene una 😀

Interview

Buonasssssera,

Finalmente ho sostenuto il tanto atteso e temuto colloquio in inglese ..

Una cavolata davvero ! Mi aspettavo una specie di interrogazione , tipo quella scolastica , invece la mia interviewer mi ha messa subito a mio agio e tutto quanto è andato per il meglio . Ora vi racconto tutto quanto !
Sono arrivata nel luogo dell’interview con un ansia pazzesca, ero agitata , infreddolita e incavolata come una iena con Google Maps perchè continuava a farmi sbagliare strada , ma appena arrivata , la mia interviewer mi ha rassicurato subito su questo colloqui in inglese, che sarebbe stato semplice, che le domande erano poche e che di certo non si aspettava un inglese da Oxford. Ci accomodiamo , lei mi informa che ha già controllato tutte le mie referenze, poi esclama ” Ok, è arrivato il momento , da ora, per 30 minuti dobbiamo parlare in inglese !” E così è stato.
Le domande che mi ha posto sono state :

  1. Come mai vuoi diventare un AuPair ?
  2. Come ti immagini una giornata tipo in America ?
  3. Come ti immagini che sarà guidare in America ?
  4. Parlami dei bambini a cui hai fatto da babysitter
  5. Dimmi 3 aggettivi che dovrebbe avere un AuPair

Poi che io mi ricordi non me ne ha fatte altre.  Quindi come potete notare le domande erano molto fattibili.

Dopo aver finito il colloquio in lingua inglese si deve fare un test sulla personalità, sono 170 domande , sono domande semplicissime e certe volte si ripetono pure. Dopo averlo finito la vostra Interviewer invierà il risultato del test a qualcuno (non so chi ).
Mentre io rispondevo alle domande di questo test la mia Interviewer aveva già iniziato a scrivere una specie di resoconto su di me , il quale poi lo invierà agli uffici di Londra, i quali poi mi manderanno una email con su scritto che da quel giorno in poi sarò online sul sito. In tutto mi ha detto che dovranno passare circa una decina di giorni.

Mi ha riferito anche i posti in cui è più probabile trovare famiglia : Miami , San Francisco , New York , Brooklyn , Chicago , Washington e New Jersey.
Direi che come location non sono per niente male !!!

 

Video Di Presentazione

Eccomi di nuovo,

Il video di presentazione è un video ( OVVIAMENTE ) , nel quale vi dovrete registare mentre fate una specie di riassunto orale di tutto ciò che avete detto nella Host Family Letter.
Il video non deve superare i 3 minuti e i 16 KB.

Registrate in una bella location , io per esempio l’ho fatto sul mare in una bellissima giornata di sole !!

Mi raccomando, parlate in inglese mentre girate il video !

Host Family Letter

La Host Family Letter, è una lettera che dovete scrivere voi , da indirizzare alla vostra futura Host Family.

Per quanto riguarda questa lettera non c’è nessun form da scaricare e compilare, ma solo una sezione nella vostra pagina su My AuPair in America in cui dovete raccontare la vostra vita. Raccontate dove vivete, con chi , cosa avete studiato , di tutti i bambini di cui vi siete presi cura, ( anche di quelli familiari ) del vostro carattere, di cosa vi piace fare nel tempo libero e soprattutto perché vi piacciono i bambini e perché volete diventare un AuPair in America.

Siate oneste , sempre!

Character Reference

Eccomi di nuovo ,

La Character Reference è una referenza che deve essere fatta da qualcuno che non ha legami di parentela con voi !
Può essere fatta da un’amica , da un professore, da un datore di lavoro ecc..

Anche per questa referenza , l’agenzia Apia mette nella vostra pagina un link dove è possibile scaricare il form.
Tutte le domande di questa referenza sono sul vostro carattere . Anche se nella vostra Host Family letter dovete parlare di voi , quindi anche del vostro carattere, non sarete mai oggettivi sul vostro carattere, quindi grazie a questa referenza , le famiglie possono avere un’idea molto più chiara e oggettiva su di voi.

Una volta compilata, inseritela sul sito e fine.

Childcare Reference

Nuovo articolo, nuova informazione !

La Childcare Reference è una referenza che deve essere fatta dalla mamma del bambino di cui , voi vi prendete cura.
L’agenzia AuPair In America richiede due referenze, le quali devono essere fatte da persone che non hanno nessun grado di parentela con voi.
Potete andare nella vostra pagina sul sito e scaricare il Form che l’agenzia vi mette a disposizione, stamparlo e poi portarlo a fare compilare dai vostri “datori di lavoro”.

Nella referenza dovrete specificare cosa fate con i bambini di cui vi prendete cura, come vi comportate quando siete sotto pressione ecc.. Sono domande semplici , ma le risposte sono molte importanti per le famiglie e in più , queste permetteranno loro di conoscervi meglio.

Dopo ave fatto compilare i 2 form, caricateli sul sito e spuntate una nuova voce nella vostra lista di cose da fare.

Medical Form

Bentornati ,

anno nuovo post nuovo !!

Oggi spiegherò come fare per compilare il Medical Form.

Non è che ci sia da spiegare più di tanto perchè sul foglio c’è scritto tutto quello che dovete fare. Per scaricare il form dovete andare sul sito My Aupair In America e scaricare il Medical Form.
Dopo averlo scaricato lo stampate, poi voi applicanti dovete compilare la Parte A del Form , nella quale vi verranno chieste le vostre informazioni personali ed altre informazioni mediche.

La Parte B del Form dovrà essere compilata dalla dottoressa , quindi vi consiglio di prendere un appuntamento e controllare mentre ve lo compila. Non tutti capiscono l’inglese e questo form va compilato in una lingua diversa dalla nostra , quindi pay attention.  Una volta completato mettetelo sul sito e spuntatelo dalla lista delle cose da fare 😉